Rilevazione elettrica delle boiles

Condividi


Cominciamo dicendo che queste teorie hanno una base scientifica e noi di CarpMagazine.it vogliamo, come sempre, condividerle con voi tutti facendo una piccola premessa che è questa: di certo quello che stiamo per scrivere non porterà più pesci a guadino ma comunque essendoci un fondo di verità può essere considerato come un ulteriore “contenuto” che di certo arricchirà il nostro e il vostro bagaglio tecnico.

Sali come il Cloruro di sodio hanno proprietà elettriche che  incidono certamente sulle capacità sensoriali delle carpe oltre al fatto che le stesse necessitano di sali, di sodio e cloro. Per questo motivo il Cloruro di sodio ossia il classico “sale da cucina” viene considerato un attrattore in quanto  intensificando l’attività elettrica stimola i recettori della carpa . Infatti Rod Hutchinson fu il precursore di coloro che iniziarono ad impiegare il sale nei mix da CarpFishing.

Ossigeno, idrogeno, carbonio e azoto sono tutti essenzialmente coinvolti. In effetti, la rilevazione delle nostre esche o il sapore è avvertito dai pesci  anche attraverso queste dinamiche elettriche. La conducibilità elettrica non è altro che la capacità di un liquido di condurre energia elettrica. Ad esempio ritornando al sale da cucina, maggiore sarà la sua quantità, più alta sarà la conducibilità elettrica dei nostri liquidi. Anche gli aminoacidi che andiamo ad inserire nella parte liquida possono condurre energia elettrica  una volta immersi nell’ elemento liquido.

I pesci piccoli emettono impulsi elettromagnetici che in acque torbide o fangose possono migliorare la loro individuazione da parte della linea laterale dei grossi predatori che avvertono questi segnali elettrici.

Questo sistema di rilevazione funziona come un  sonar che individua così anche la forma di alimentazione presente in acqua, compresa la sua dimensione, forma e qualità.

Per portare qualche esempio pratico al fine di aumentare il campo elettrico per una probabile maggiore individuazione del nostro terminale possiamo impiegare pesi di pietra naturale, i comuni sassi oppure utilizzare degli ami costruiti con metalli diversi da quelli che usiamo di solito.

Riguardo l’uso dell’amo e quindi in particolare del rig possiamo benissimo impiegare il mio River Rig sostituendo la spiralina in piombo con una di rame che può essere facilmente recuperata spelando un comune filo elettrico. Sarà meglio scegliere un amo in nichel in modo da creare un campo elettrico più forte ed eviteremo di utilizzare piombi con il rivestimento in plastica. Come vedete l’idea del mio River Rig ci è tornata utile e riguardo il capello possiamo benissimo costruirlo con il materiale che più preferiamo.

Altre sostanze che potrebbero avere una alta conducibilità elettrica sono, i sali di ammonio, sali biliari, betaina cloridrato, bicarbonato di sodio e ‘Alka-Seltzer‘ il cui principio attivo l’acido acetilsalicilico presente nella comune aspirina è da tempo già riconosciuto come un attrattore di carpe.

Tornando alle sostanza che inseriamo nel nostro mix ed in particolare agli aromi, possiamo dire che quest’ultimi sono composti da molecole caricate positivamente  mentre la betaina è caricata negativamente, ma entrambe veicoleranno in acqua poichè l’elemento liquido è bipolare e le attrae entrambe.

Concludendo, diciamo che i fattori da conoscere per aumentare ulteriormente il nostro successo in pesca sono in ordine: funzionamento della linea laterale nei pesci, composizione del mix in modo da creare una pallina che assorba acqua, conoscenza delle sostanze che hanno una carica positiva o negativa piuttosto potente(come quelli citati sopra), costruzione del nostro River Rig modificato utilizzando un amo in nichel e del filo di rame per la costruzione della spiralina da applicare sul gambo, utilizzo di sassi naturali al posto dei piombi oppure usare questi ultimi ma avendo l’accortezza di sceglierli senza rivestimento in plastica.

In bocca al lupo e tenete bene a mente che il carpifishing come tutte le altre tecniche di pesca rappresentano per noi pescatori un mondo meraviglioso dove ogni giorno si scopre e si impara una nuova cosa!!!

Autore Donato Corrente



Condividi

Lascia un commento