Passione Self Made

Condividi


Una delle caratteristiche più affascinanti del carpfishing è senza dubbio il mondo del selfmade, ovvero costruirsi la propria esca da006 se. Perchè costruirsi un’esca self visto che in commercio ne troviamo di ogni già pronte?

1-soddisfazione personale immensa quando catturiamo una carpa con un esca prodotta da noi, specie se la cattura è una big.2-risparmio economico specie se affrontiamo pasturazioni preventive visto che alcune farine sono reperibili al supermercato.Essere definiti carpisti a 360 significa anche mettere come si suol dire le mani in pasta,imparando a conoscere le caratteristiche e le funzioni delle varie farine e  degli additivi liquidi che andremo ad impastare ed utilizzare per creare un esca,che piaccia al pesce senza arrecargli danni,ma soprattutto che catturi.

Molti si improvvisano alchimisti formulando ricette di 10-15 ingredienti formando un minestrone senza senso,convinti che serva a013 fare la cattura della vita,ma basta scegliere poche farine con cognizione per ottenere risultati. Per chi inizia ad avvicinarsi nel mondo del selfmade,consiglio onde evitare di buttare chili di mix di iniziare ad impastare un semplice 50/50 un kg per volta, per rendersi conto come interagiscono tra di loro i 4 ingredienti che lo compongono,ed ottenere un estrusione e una rullatura perfetta.Fatto questo sempre senza volere strafare,si passa a qualcosa di più complicato ricordando di utilizzare sempre farine fresche e buone a livello qualitativo, cercando di bilanciare in modo corretto in base alle stagioni i valori delle  proteine,carboidrati, grassi, e fibre.

019028Detto questo vi voglio presentare un mix da me formulato composto da ingredienti CC Moore, azienda che da anni produce ingredienti per il selfmade dalla qualità indiscussa,tra cui alcune farine tecniche.Durante la formulazione del mix,ho voluto abbinare tre parametri ovvero:gusto,attrazione e solubilità.

Bilanciato correttamente dal punto di vista nutrizionale,ha un ottima digeribilità.Il mix in questione è un pesce-speziato,una combinazione che in Po rende tantissimo in termini di catture e che viene utilizzato da tanti angler.Il mix è studiato  prettamente per la stagione autunnale-invernale dove il metabolismo del pesce diminuisce sempre di più al diminuire della temperatura dell’acqua,ed è adatto per pescate giornaliere e brevi pasturazioni mirate nel fiume Po,ma cambiando alcuni ingredienti può essere utilizzato anche nelle stagioni  intermedie. La ricetta è composta da:

Asian Spice Meal                   300 g

Soia Tostata Micronizzata    200 g 

TTX   fine                               250 g

Fish meal Predigested           100 g

Krill Meal   Antarctic              50 g

Blood Plasma Powder             50 g 

Caseina Acida                          50 g 

Ultrasweet                                  5 g

Aroma Tuna                              6 ml

Liquid Shellfish Concentrate 30 ml

Il mix rolla con 9 uova medie ed è consigliabile una cottura a vapore di 6 minuti,vediamo adesso nello specifico la descrizione dei singoli ingredienti.

Asian Spice Meal

E’ una miscela di spezie naturali opportunamente bilanciate,contiene un insieme di polveri ed estratti aromatici in grado di marcare notevolmente le nostre esche.Contenente spezie di alta qualità provenienti dal continente asiatico,Questo ingrediente dal colore rosso vivo/marrone ha un aroma caratteristico ed un gusto dolce/piccante,estremamente versatile è adatto a tutte le temperature dell’acqua ed è molto efficace. L’Asian Spice meal si può combinare con qualsiasi mix di base:dal pesce ai mix dolci,speziati o alla carne,con un profilo unico in grado di attirare i pesci. Questo ingrediente di alta qualità contiene proteine digeribili e una fonte di carboidrati che lo rende un eccezionale ed efficace ingrediente per boilie mix utilizzabile tutto l’anno. Può essere aggiunto anche negli spod mix,nel  metod mix,negli stick mix e nelle paste bait(pastelle).Alcuni degli essenziali componenti contenuti nell’alimentazione umana sono incorporati nell’Asian Spice, rendendolo un esaltatore di sapore naturale ed un aiutante alla digestione,aumentando l’appetito e la digestione dei pesci che si alimenteranno delle esche in cui questo ingrediente è contenuto. L’Asian Spice Meal è raccomandato nei mix per boiles, stick mix, spod mix con un dosaggio massimo pari al 50% del mix.

Apro una breve premessa dicendo che le spezie in generale vengono utilizzate principalmente in dosi da 30-50g per kg come additivo nei boiles mix in grado di dare un impronta aromatica-gustativa all’esca, ma le loro funzioni sono varie. Alcune spezie aiutano le carpe nella digestione, in quanto vanno a stimolare la secrezione dei succhi gastrici. Spezie come l’aglio, il timo, la cannella, il rosmarino, i chiodi di garofalo, il cumino sono degli antibatterici naturali in grado di aiutare le carpe a combattere alcune malattie. Un altra caratteristica delle spezie è la presenza di Alcaloidi al loro interno che sono delle sostanze organiche di tipo vegetale, molto attrattive per i ciprinidi. Peperoncino, pepe di cayenna e paprika sono spezie ricche di alcaloidi e presenti nel famoso pastoncino rosso della azienda Haith’s: il Robin Red il quale deve il suo successo di essere un grande attrattore per carpe, appunto per la massiccia presenza di alcaloidi contenute nelle spezie di cui è composto.Utilissime nei mix invernali molte spezie hanno funzioni termogeniche,cioè sono in grado di aumentare il metabolismo delle carpe, ricordando che nel periodo invernale e quindi con bassa temperatura dell’acqua il metabolismo delle carpe diminuisce drasticamente. Il pepe, la paprika, il peperoncino, lo zafferano, il curry, la cannella ma anche il caffè ed il thé sono tutte sostanze in grado di aumentare il metabolismo.

Soia Tostata Micronizzata

Come ben sappiamo è una farina di origine vegetale presente in tutti i mix,con un buon valore proteico.E’ una farina legante e permeabile che sottoposta  a tostatura è resa più digeribile in quanto viene precotta.Caratteristica importante di questo ingrediente è la presenza di lecitina al suo interno che è un ottimo emulsionante naturale.

TTX 

E’ un ingrediente legante anche esso precotto che deriva dalla spremitura del mais, biscottato dona molto gusto al mix ed è molto digeribile. Per una maggiore rollabilità utilizzo quello fine.

Fish Meal Predigested

Questa farina è prodotta dal pesce intero e viene sottoposta ad un processo di idrosi enzimatica quindi all’azione diretta con gli acidi,dopo viene effettuato un procedimento a spruzzo e fatta essiccare  divenendo una farina purificata priva di grassi e una digeribilità pari al 97% che  ci consenente di ottenere esche più nutritive,senza che diventono indigeste.E’ una farina usata maggiormente in inverno dove la digestione della carpa è resa difficile a causa dell’acqua fredda,ed essendo parzialmente digerita è più facile da metabolizzare.E’ una farina molto solubile anche in acqua fredda e dona un buon gusto al mix.Le dosi consigliate sono fino a 250g x kg di mix.

Krill Meal Antarctic

E’ una farina dal colore rosa salmone,con un forte odore di crostacei che la rendono irresistibile per le carpe.Ha una granulometria grossolana che permette una più facile dispersione delle sostanze contenute nella boiles,e un buon livello nutrizionale.E’ ricca di acidi grassi e carotenoidi sostanze altamente attrattive per le carpe.Può essere inserita fino a 50g x kg di mix,dosi maggiori potrebbero fare galleggiare le esche.

Blood Plasma Powder

Essendo il mix composto da una buona percentuale di farine grossolane,mi serviva un binder con ottime caratteristiche leganti,ed in grado  di indurire le esche visto che pescando in Po le esche sono visitate da pesce di disturbo e gamberi killer.Il Blood Plasma Powder è una delle farine tecniche prodotte dalla CC Moore,per estrarlo e dividerlo dai globuli rossi viene sottoposto a centrifugazione e decantazione,poi tramite un processo chimico viene fatto essiccare,fino alla totale polverizzazione.E’ un eccezionale legante-indurente che dona alle boiles una durezza esterna ma un ottima morbidezza all’interno,consentendo una buona dispersione degli attrattori.Può essere inserito in dosi da 30-60g x kg di mix per una durezza moderata,ma nel mio per ovviare i problemi descritti prima,ho dovuto usare la percentuale massima consentita 100g.

Caseina Acida

E’ un derivato del latte che a mio avviso va inserito in tutti i mix visto le proprietà che ha,in questo caso ho utilizzato quella acida vista la presenza delle farine di pesce.Questo tipo di caseina è detta acida per il suo valore di ph,infatti è sottoposta sotto l’azione di un acido.E’ un ingrediente ad alto valore biologico infatti contiene il 97% di proteine e un valore bassissimo di grassi pari allo 0,8%.Le sue principali caratteristiche sono:ci permette di ridurre i tempi di cottura,è un ottimo indurente,ha ottime caratteristiche leganti,evita che la nostra esca assorbe gli odori del fondo specie se peschiamo su fondali maleodoranti,crea una struttura tale da permettere alla boiles di scambiare con l’acqua in modo lento ma continuo fin dai primi minuti di immersione.

Ultrasweet

E’ un dolcificante in polvere che va miscelato nella parte secca,presentandosi come una polvere bianca finissima.Assaggiandolo con la punta della lingua si avvertirà un potere dolcificante molto persistente e non lascia il retrogusto amarognolo.Bastono solo 2g di prodotto per dolcificare a dovere le esche.

specchioVeniamo adesso alla parte liquida che è composta da 6ml di aroma Tuna(tonno) un aroma molto persistente che in Po incontra fin da subito il favore del pesce,consiglio un dosaggio medio e da 30 ml di Liquid Shellfish Concentrate un cibo liquido completo ricco di estratti di molluschi dal forte profumo,combina una serie di attrattori che lanciano in acqua segnali di cibo molto attrattivi.Contenente granchi,ostriche,cozze e estratto di gamberetti,ha un gusto frutti di mare dal sapore salato contiene inoltre acido n-butirrico.Non scioglie il pva è può essere adoperato per impastare gli stick mix,o in aggiunta alle particle secche con un dosaggio di 20-30ml/kg sia prima che dopo la cottura.Idem nel boiles mix il dosaggio consigliato e di 20-30 ml/kg.

Concludo dicendo che la boiles risultante da questo mix ha una durata in acqua pari a 15 ore circa affinche l’acqua raggiunga il centro del nucleo.Nel periodo primaverile possiamo modificare il mix aggiungendo carboidrati inserendo la farina di melassa,ricca di zuccheri semplici di facile assimilazione diminuendo le dosi delle farine di pesce,mentre con acqua dai 20° in su si può sostituire la farina predigerita,con la farina di arringa o acciughe.

Autore Pino Capomolla -www.carpmagazine.it-



Condividi

Lascia un commento