Dressing Rig

Condividi


SPALLASicuramente la realizzazione dei nostri rig rappresenta un momento importante nel grande mosaico che compone le varie sfaccettature diAPERTURA una pesca che cura in maniera estremamente meticolosa  ogni piccolo particolare. D’altronde non potrebbe essere altrimenti: spesso a decretare il successo o viceversa il fallimento di un’importante sessione di pesca sarà proprio la presentazione del nostro innesco. Non tutti i rig però sono di facile realizzazione ed alcuni dei più utilizzati richiedono per il loro assemblaggio  alcuni accessori presi in prestito dalla pesca a mosca. Vediamo allora quali sono gli attrezzi ed i materiali necessari per queste realizzazioni

Morsetto

È l’attrezzo principale per le nostre costruzioni: ci consente di tenere ben fermo l’amo e di realizzare i più sofisticati montaggi. Esistono morsetti con più disparate dotazioni, l’importante per noi è che consenta una salda presa della testa sull’amo e che quest’ultima sia rotante.

Bobinatore 

Regge il rocchetto di filo di montaggio consentendoci di interrompere le varie fasi costruttive, permettendoci di inserire altri materiali

Filo di montaggio 

Di diametro compreso tra il 3/0 ed il 6/0, è fondamentale per assemblare i vari materiali (nylon, dacron, ecc…)

Spillo

Serve per applicare smalti e colle con estrema precisione.

Tutto qui, a questo punto non resta altro da fare che metter mano al morsetto e realizzare insieme un grande classico del carpfishing: il D-rig.

Cosa serve

Amo: a vostra scelta

Filo di montaggio: 6/0 uni-thread nero

Monofilo: amnesia black 30 lb

Ring: solid in acciaio

Smalto: nero

1. Posizionare l’amo sul morsetto e fissare il filo di montaggio all’altezza della punta del medesimo; 

 

 

2.  Dopo aver appiattito con l’ausilio di una pinza a becchi piatti una porzione di amnesia fissarlo al gambo con 5/6 giri di filo di montaggio

 

 

3. Portarsi con il filo di montaggio nei pressi dell’occhiello, inserire l’anellino quindi fermare l’amnesia con alcuni giri di filo di montaggio

5

 

4.   Tagliare l’eccedenza, schiacciare la porzione di amnesia quindi portarla all’altezza desiderata

6

       

5.   Compattare con numerosi giri di filo di montaggio, quindi, dopo aver effettuato alcuni nodi di chiusura, tagliare l’eccedenza

7

 

6.  Coprire con lo smalto nero, attendere che asciughi ed il nostro D-rig è pronto

 

 

Testo e Foto di Stefano Passarelli



Condividi

Lascia un commento