Warning: Declaration of AVH_Walker_Category_Checklist::walk($elements, $max_depth) should be compatible with Walker::walk($elements, $max_depth, ...$args) in /home/carpmaga/public_html/wp-content/plugins/extended-categories-widget/4.2/class/avh-ec.widgets.php on line 0

Warning: Declaration of AVH_Walker_CategoryDropdown::walk($elements, $max_depth) should be compatible with Walker::walk($elements, $max_depth, ...$args) in /home/carpmaga/public_html/wp-content/plugins/extended-categories-widget/4.2/class/avh-ec.core.php on line 0
Pellet | Carpfishing Italia, la tua rivista tecnica sul carpfishing - carpmagazine.it

Pellet

Condividi


L’uso delle pellet è aumentato notevolmente negli ultimi anni, vengono adoperati quasi più delle granaglie, dato il loro facile e immediato utilizzo che ci fa risparmiare tutti quei passaggi di preparazione, i tempi di ammollo e di cottura.

Sono miscele di farine pressate ricche di proteine, grassi,aminoacidi sali minerali e aromatizzanti, tutti prodotti naturali, possono essere di vario gusto, colore e dimensioni, ma con un unico scopo, mirare ad insidiare le carpe.

Le pellet sono di due dimensioni: rotonde (Boilies Pellet) e la classica cilindrica, a contatto con l’acqua iniziano a sciogliersi e in base alla dimensione ed alla corrente del posto dove ci troviamo impiegano più o meno tempo a sfaldarsi completamente ( da 30 minuti a 5 ore) lasciando tutto intorno solo un alone attirante per il pesce che continuerà a grufolare sul posto per lungo tempo alla ricerca di cibo, trovando solo la nostra esca.

Le pellet a differenza delle boilies non sono cotte con la classica bollitura, ma a livello industriale vengono sottoposte ad un processo di disidratazione prima dell’estrusione, oppure alcuni le preparano con lo stesso mix delle boilies da innesco mettendo solo l’abume e acqua cuocendole in forno a bassa temperatura (40 gradi per 2 ore circa).

CCMOORE è in grado di offrire una vasta gamma di pellet, tutti prodotti freschi e di alta qualità che rilasciano forti segnali di alimento nelle zone pasturate. Ricche di nutrienti essenziali e attrattori naturali creano una risposta immediata da parte del pesce, tenendolo sullo spot ma senza saziarlo…

E’ possibile personalizzarle a nostro piacimento per creare una formula unica aumentando di gran lunga il loro già forte potere attrattivo. Volevo spiegarvi qui di seguito un metodo per migliorare una delle qualsiasi pellet CCMOORE, tranne quelle al CSL e alla Canapa che tendono a dissolversi a contatto con i liquidi attrattori ancora prima di essere gettate in acqua.

Prendiamo un chilo di pellet e lo versiamo in un contenitore, in un altro recipiente mettiamo 10 ml di Betaina, 2ml del vostro aroma preferito e 20 ml di Minamino, mescoliamo per bene tutta la parte liquida e andremo a versarla sulle pellet, chiudiamo il contenitore e lo agitiamo e lasciamo riposare tutta la notte; il giorno seguente si potrà notare che avranno assorbito tutto il liquido pur mantenendo la loro compattezza.

Un ottima soluzione che possiamo adottare a completamento delle nostre boilies é usare gli stessi aromi e attrattori contenuti in quest’ultime, il risultato sarà un pellet notevolmente migliorato che a contatto con l’acqua sprigionerà tutto il suo potere attrattivo agendo da richiamo verso il nostro innesco. Possiamo anche usarlo come esca, montato su un D rig con l’ausilio di un elastico può essere una delle soluzioni che fanno la differenza ricordarsi però che i suoi tempi di utilizzo sono minimi per non rimanere con le lenze in acqua senza esca sull’amo..!!!

 



Condividi

Lascia un commento