Le farine di pesce


Condividi


La farina di pesce e’ ottenuta da pesci di piccola taglia o dalle carcasse di grossi pesci,scartati dalla produzione di omogenizzati per bambini,e per la gastronomia.Si procede ad uno schiacciamento per estrarre l’eventuale olio di pesce,in seguito il prodotto viene raffreddato,disidratato e macinato finemente.E’ una farina usata da sempre nella pesca,sia in quella di mare dove la troviamo presente nelle varie pasture,sia nella pesca nelle acque dolci in particolar modo nel carpfishing dove viene inserita nella composizione di mix,method mix e nella costruzzione dei pellettati.

I primi ad inserire le farine di pesce nei mix furono gli angler inglesi,primo su tutti il mitico Rod Hutchinson il quale capi’ che la scelta migliore per quanto riguarda la nutritivita’ delle carpe era data dall’inserimento di esse nei mix,infatti dopo aver tagliato un mix di base composto da mais,soia,semolino e latte diede origine al Fishmeal mix.

Le farine di pesce inserite nei mix hanno la funzione di alzare la nutritivita’del mix visto l’alto valore di proteine,dare al mix stesso un buon gusto ed essere molto attrattivo visto che contengono aminoacidi e omega 3,ma il loro meglio lo danno con le acque a temperatura elevata in quanto gli oli contenuti in essi si disperdono in acqua creando una sorta di nuvola attrattiva irresistibile per la carpa.Le farine di pesce vengono utilizzati maggiormente in mix adatti a pasturazioni preventive in dosi che vanno da 10 al 30% quindi Birdfish e Fishmealmix.Vediamo ora in dettaglio le varie farine di pesce impiegate per la costruzione dei mix:

Farina di arringhe 999

E’ una farina molto oleosa dal gusto spiccato,quindi indicata per composizioni di mix estivi.Tende a slegare,quindi va usata in mix con alte proprieta’ leganti.Tra le farine di pesce e’ quella che ha il piu’ alto contenuto di cloruro di sodio,quindi tende a salare i mix.E’consigliata una dose del 10-15% ha un livello proteico attorno al 70% ed ha l’8% di grassi.

Farina di pesce bianco

E’ una farina ricavata da vari tipi di pesci azzurri.Ricca di proteine,grassi e aminoacidi,quindi una farina con un ottimo valore nutritivo.Dosida usare 10-40%

Farina di sardine

Farina molto digeribile,molto nutritiva e di rapida attrazione.Ricca di oli e aminoacidi le dosi consigliate vanno da 10-35%

Farina di tonno

Farina ricca di grassi,dal gusto spiccato ma gradevole.Da usare nel periodo estivo,e’ utilizzata in mix che non abbiano un impronta gustativa marcata

Farina di salmone

Farina dal profumo gradevole e ricca di grassi,da utilizzare nel periodo estivo.Dosi da usare 10-20%

Farina di gambero

E’ una farina che dona all’esca un gusto accattivante.Da non dimenticare che in dosi superiori al 5% puo’ dare problemi di galleggiamento in quanto leggera.Utilizzata da sempre nel carpfishing viene impiegata in dosi del 15% per la costruzione di boiles pop-up

Farina LT

E’ una farina di pesce misto lavorata a basse temperature(low temperature)questo permette di mantenere inalterate le proprieta’ nutrizionali ed e’ molto digeribile.E’ consigliata per la costruzione di mix invernali in dosi che vanno da 10-20% del mix

Farina di pesce predigerita

E’ una farina senza grassi purificata e sottoposta ad un processo chiamato idrosi ,quindi all’azione diretta di acidi che serve a rendere piu’ nutritive le esche senza che diventono indigeste.E’ una farina usata maggiormente in inverno dove la digestione delle carpe e’ resa piu’ difficile a causa dell’acqua fredda, essendo piu’ facile da metabolizzare perche’ e’ parzialmente digerita Dona inoltre un gusto particolare alle esche,viene usata in dosi dal 10-25%

Farina di squid

E’ una farina utilizzata nella composizione del mangime delle carpe koi e molto digeribile e nutritiva,funziona da ottimo stimolatore d’appetito e viene abbinata ad altre tipologie di farine di pesce,come il krill ed il salmone.Le dosi consigliate vanno da 5 al 15%.

Autore Pino Capomolla

Le farine di pesce



Condividi

Lascia un commento