Abitudini e Curiosità

Condividi


La carpa, nome scientifico Cyprinus carpio della famiglia dei Cyprinidae è un pesce ormai diffusissimo nelle acque dolci praticamente di tutto il mondo tranne che nelle zone più fredde (poli ed Asia settentrionale). E’ stato introdotto come pesce commestibile grazie anche alla sua capacità di vivere senza problemi in acque povere di ossigeno, stagnanti. In effetti oggi solo in alcune zone del Danubio è possibile ritrovare la carpa selvatica.

I luoghi ideali per la carpa sono infatti i tratti d’ acqua calmi e con molta vegetazione,questa indispensabile per la riproduzione.

L’ epoca di riproduzione della carpa (Maggio-Luglio) va comunque in funzione della temperatura dell’ acqua, che deve essere intorno ai 18°C perchè avvenga la riproduzione.

La femmina quando pronta per la riproduzione va in cerca di una zona di acqua bassa e ricca di vegetazione, li depone le uova non fecondate, sopra le piante acquatiche dove le uova aderiscono perfettamente.

Una femmina di medie dimensioni può deporre fino a 300.000 uova, il maschio che è nelle vicinanze avrà il compito della fecondazione, le uova si schiudono dopo 3-5 giorni in base alla temperatura dell acqua.

Quando nascono (avanotti) rimangono attaccati alle foglie per rimanere nascosti e si nutrono di microorganismi (zooplancton) raggiunti i 2 cm. di lunghezza nuotano lontano ed iniziano la loro vita autonoma.

La carpa è un animale solitario specie quelle di grande taglia,mentre gli esemplari più giovani possono ritrovarsi in gruppi numerosi, è un pesce molto timido se si trova in superficie ed avverte anche il più piccolo rumore si allontana rapidamente, la carpa è tanto timida quanto curiosa infatti controlla e analizza tutto quello che trova.

Non è un pesce migratorio rimane nella zona di nascita tutta la vita.

La carpa è un pesce che può raggiungere notevoli dimensioni nelle condizioni ideali, la carpa comune può raggiungere i 15-20 Kg.

E’ un pesce privo di denti ed al loro posto ha due placche ossee nella gola chiamate “ossa faringee” che frantumano il cibo dopo che e stato ingoiato.

La carpa e sprovvista di sttomaco per cui il cibo passa direttamente dall’ intestino nel quale vengono estratte le sostanze nutritive.

Autore Mirko Barisone



Condividi

Lascia un commento